Comunicati stampa

RELOS3 – pronti per la Fase 2

Ogni progetto Interreg Europe si sviluppa in due fasi: la prima per scambiare conoscenze finalizzate alla stesura di un Piano d’azione per singolo Partner, la seconda che prevede il monitoraggio dell’implementazione di tali Piani d’azione e dei progressi compiuti. Dopo tre anni, RELOS3 è pronto per la seconda fase che avrà inizio a Gennaio 2020.

Laboratorio tecnico

Per raggiungere tale traguardo è stato organizzato un laboratorio tecnico di due giorni a Groningen, nei Paesi Bassi.

Nel corso di questi due giorni, lo scambio è proseguito con una revisione tra pari, internamente al singolo progetto come tra tutti i progetti Interreg Europe. Inoltre, si sono potuti ricevere insegnamenti derivanti da precedenti progetti di cooperazione grazie alle expertise di consulenti come Tako Popma, il quale, all’interno della sua ricerca, ha affermato che, per mantenere vivo il progetto, sia essenziale – soprattutto – il coinvolgimento dei principali stakeholder e decisori politici.

Il laboratorio si è concluso con una sessione congiunta con il progetto gemello BeyondEDP al fine di conoscerne gli ultimi sviluppi nella provincia dell’Olanda Settentrionale, come lo sviluppo della Hydrogen Valley e RIS3 in generale, tramite gli input di Mathieu Doussineau del Joint Research Centre di Siviglia.

Commento di un visitatore

Marilin Kroon del consiglio comunale di Tartu (Estonia) ha commentato: “Il laboratorio partecipativo ha evidenziato i punti di forza e di debolezza dei Piani di azione in modo interattivo. Le revisioni tra pari e le osservazioni dei partner sono state il modo migliore per sviluppare ulteriormente il Piano ed evidenziare i punti deboli. Le discussioni e i feedback sono stati davvero utili per completare i nostri Piani di azione e preparare la fase 2 del progetto RELOS3“.

Il sito web sarà un punto di riferimento per il futuro

Il sito web del progetto, all’indirizzo www.relos3.eu, sarà essenziale per tenere traccia di tutti i documenti prodotti dal partenariato, come i Piani d’azione regionali, tutte le newsletter, le relazioni presentate alle conferenze e tutti gli altri materiali.

Infine, ma non per questo meno importante, il sito contiene anche i risultati di tre anni di ricerche. Questi sono stati recentemente raccolti dalla Scuola Superiore Sant’Anna in un volume intitolato: “La specializzazione intelligente: rivalutare la dimensione locale“, con contributi e casi di studio realizzati da numerosi ed autorevoli accademici. (Il link diretto è: https://bit.ly/2sxygL2)

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il Responsabile della comunicazione del progetto (Dr. Wian Stienstra: +31 643 068 985; [email protected]) o seguirne il canale Twitter (@relos3eu).

No Comments Found

Leave a Reply